Cesare Pavese - La casa in collina
Libri consigliati

Cesare Pavese – La casa in collina

Cesare Pavese – La casa in collina

La storia si svolge nel torinese durante la Seconda Guerra Mondiale. Il protagonista è Corrado, un professore che si è rifugiato in collina e vive insieme a due donne, madre e figlia. Frequenta un’osteria dove ritrova Cate, una donna che ha amato, e passa il tempo col figlio di lei Dino, che Corrado sospetta sia anche suo.
In seguito all’armistizio del 1943 però la tranquillità del luogo, e anche quella del protagonista, viene sconvolta dall’arrivo dei soldati tedeschi.

La casa in collina è uno dei libri più rappresentativi tra le opere di Cesare Pavese, in quanto l’autore tramite il protagonista esprime il suo pensiero critico nei confronti della guerra civile tra partigiani e fascisti.
Lo fa attraverso la crisi esistenziale del protagonista, che poi è quella dell’autore, che non riesce proprio a schierarsi in nessuna delle due parti in causa della guerra civile. Corrado infatti fugge, si nasconde e di fronte agli orrori della guerra invece di agire si ferma a riflettere sulla sua insensatezza e sulla propria impotenza.

Lascia un commento