sunshine
Appunti

La lunga estate

E’ una domenica di metà ottobre e sono seduto in terrazzo ad assorbire i raggi di un sole pomeridiano.
L’estate non è ancora finita.

Il suo inizio è stato carico di desideri, di voglia di libertà e di spensieratezza. Le solite illusioni.

In più, a mettere da parte preoccupazioni e dubbi per il futuro, c’hanno pensato uno dietro l’altro i successi degli italiani nelle varie competizioni sportive. Dalla vittoria della nazionale di calcio agli Europei a quelle della pallavolo, dalle medaglie d’oro alle Olimpiadi, con tanto di record, agli importanti risultati nel ciclismo e nel tennis.

Sono stati giorni di emozioni intense e di condivisione, come non succedeva da tempo.

Ma nel frattempo tra un’onda e l’altra il timore che tutto potesse finire aumentava.
E allora perché non prolungare questa scia?
L’estate è diventata un’ancora di salvezza, al punto da non lasciarla andare per non farsi ingabbiare subito in un altro inverno grigio.

Ora però siamo agli sgoccioli, questa lunga stagione entrerà presto nel cassetto dei ricordi.
Si alza un ventolino freddo. Le ombre si allungano. Dovrei rincasare, ma voglio rimanere ancora un poco con questo sole.